Comunicato stampa

Prima giornata di gare al Pala De Santis per i Campionati Europei di Scherma Paralimpica Terni 2018 e grande spettacolo alla cerimonia di apertura con la partecipazione dell’ente Corsa all’Anello. Il momento più emozionante quando dal palco il presidente della FIS Giorgio Scarso ha ricordato Franco Foconi e dedicato questi Campionati Europei proprio alla memoria del papà del campione del mondo del Circolo Scherma Terni. Anche lo stesso Alessio Foconi ha partecipato attivamente alla cerimonia di apertura come figurante in abiti medievali. Tamburi, sbandieratori e duellanti che si sfidavano, ovviamente a colpi di spada, hanno acceso la fantasia del pubblico, numerosissimo sugli spalti. Dopo i figuranti narnesi, l’ingresso delle bandiere dei 20 paesi che partecipano ai Campionati portate dai piccoli allievi del Circolo Scherma Terni del presidente Alberto Tiberi. Complimenti all’organizzazione e all’ospitalità ternana anche dal presidente dell’International Wheelchair and Amputee Sport Federation, Pal Szekeres. In platea tra le autorità anche il giornalista sportivo Marino Bartoletti, il presidente della Ternana Stefano Ranucci, l’assessore allo sport Elena Proietti e il sindaco di Terni Leonardo Latini che ha dato il via ufficiale ai giochi.

Dopo la cerimonia di apertura il Palazzetto si è letteralmente infiammato per la finale di fioretto maschile categoria B con l’azzurro Marco Cima protagonista. Cima trascina il pubblico, e forse anche viceversa, durante la semifinale thrilling risolta solo all’ultima stoccata (15-14) contro il britannico Dimitri Coutya. L’atleta nativo di Vetralla che fa parte del Corpo Forestale dello Stato, in finale completa l’opera contro il polacco Jacek Gaworski. Spinto dall’urlo del pubblico e dai compagni di nazionale, Cima chiude 15-13 regalando all’Italia il primo oro di questi Europei. Nella finale di spada femminile A si laurea campionessa europea la russa Yulia Maia, argento per l’ucraina Yevheniia Breus e bronzo ex aequo alla russa Alena Evdokimova e all’ungherese Amarilla Veres.

Le gare erano già cominciate al mattino con il fioretto maschile categoria A e la sciabola femminile categoria B. Va ad Olena Fedota il primo oro di questi Campionati Europei: l’ucraina vince il titolo nella sciabola femminile categoria B. Argento all’ungherese Boglarka Merzo. Bronzo per l’altra ucraina Nadiia Doloh e la georgiana Irma Khetsuriani. La migliore delle italiane è Marta Nocent, ottava, poi Metilde Spreafico (16°). La prima medaglia azzurra arriva invece grazie al bronzo del fioretto maschile categoria A di Matteo Betti. L’azzurro si ferma solo in semifinale contro il russo Nikita Nagaev che ha la meglio per 15-11, dopo che aveva ottenuto la certezza del podio grazie al successo ai quarti per 11-9 contro il polacco Michal Nalewajek. Si tratta dell’ennesima medaglia per l’azzurro che rappresenta una dei pilastri del fioretto paralimpico azzurro e continua ad essere protagonista della scena internazionale. Si ferma invece alle porte del podio Emanuele Lambertini. A fermare l’emiliano ai quarti di finale è stato l’ungheree Richard Osvath col punteggio di 15-11, dopo che in precedenza l’azzurro aveva avuto ragione per 15-14 dell’ucraino Andrii Demchuk. Stop agli ottavi per Matteo Dei Rossi, eliminato per 15-7 dal russo Roman Fedyaev. Nella finale di spada femminile A si laurea campionessa europea la russa Yulia Maia, argento per l’ucraina Yevheniia Breus e bronzo ex aequo alla russa Alena Evdokimova e all’ungherese Amarilla Veres.

Nel programma di domani si parte al mattino con il fioretto femminile categoria A dove saranno in pedana Sara Bortoletto, Loredana Trigilia ed Andreea Mogos. Sempre al mattino anche la sciabola maschile categoria A (Alberto Pellegrini, Edoardo Giordan, Pietro Miele, Alberto Morelli), poi nel pomeriggio a partire dalle ore 14 spada maschile categoria B (Davide Costi, Lorenzo Maior, Michele Vaglini) e fioretto femminile categoria B con Bebe Vio e Alessia Biagini.

Programma mercoledi 19 settembre e atleti azzurri in gara

Fioretto femminile Cat. A (Sara Bortoletto, Loredana Trigilia, Andreea Mogos)
Inizio h 9.00, Quarti h 12.00, Semifinali 12.30, Finali 13.30, Premiazioni 14.30

Sciabola maschile Cat. A (Alberto Pellegrini, Edoardo Giordan, Alberto Morelli, Pietro Miele)
Inizio h 9.00, Quarti h 12.30, Semifinali 13.00, Finali 14.00, Premiazioni 14.30

Fioretto femminile Cat. B (Bebe Vio, Alessia Biagini)
Inizio h 13.30, Quarti h 16.00, Semifinali 17.00, Finali 18.00, Premiazioni 19.00

Spada maschile Cat. B (Davide Costi, Lorenzo Maior, Michele Vaglini)
Inizio h 15.00, Quarti h 16.30, Semifinali 17.30, Finali 18.30, Premiazioni 19.00

la foto di Matteo Betti è di Augusto Bizzi, le restanti foto sono di Marco Burchi